Tu sei qui: Home Eventi "I viaggiatori della Luna"
Azioni sul documento

"I viaggiatori della Luna"

creato da Redazione web
Info
ultima modifica 25/10/2012 14:46

di Mariangela Fasciocco Venerdì 26 ottobre, ore 21,00 Sala Polifunzione di Castelnuovo Vomano

Tipologia
  • Spettacolo
  • Cinema
Data
http://www.provincia.teramo.it/eventi/i-viaggiatori-della-luna-1 "I viaggiatori della Luna" Dal 26/10/2012 - 23:00 al 27/10/2012 - 01:00
(Europe/Rome / UTC200)
Approfondimenti
Aggiungi evento al calendario iCal

Domani sera proiezione a Castelnuovo Vomano con la partecipazione dei numerosi artisti teramani che hanno collaborato alla realizzazione del cortometraggio.

 

Alla sua prima prova di regia la giovane teramana – di Castellalto - Mariangela Fasciocco sta collezionando riconoscimenti e premi in numerosi festival internazionali.

 

Gli ultimi in ordine di tempo gli sono stati assegnati al Film Femmes Mediterranèe di Marsiglia e al Seen Festival di Milano, dove un riconoscimento speciale gli è stato consegnato dall’attore Rutger Hauer. Nei mesi scorsi aveva partecipato, quale uno corto italiano selezionato, al Brooklyn Festival; è stato selezionato da Ettore Scola al Bari FilmFestival; ha ricevuto un riconoscimento speciale dal resista Tonino Valeri al Roseto Opera prima e ha vinto per la migliore colonna sonora al Katal Nissa Film Festival.

 

Domani sera, sotto il patrocinio della Provincia e del Comune di Castellalto e di Notaresco, gli enti che insieme alla Regione hanno contribuito alla realizzazione del corto, è stata organizzata una proiezione dell’opera alla Sala Polifunzione di Castelnuovo Vomano, a partire dalle ore 21,00 cui parteciperanno anche il presidente della Provincia, Valter Catarra e il sindaco Vincenzo Di Marco.

 

Il cortometraggio parla la lingua romanì ed è stato girato fra le vallate del Vomano: scritto e diretto da Mariangela Fasciocco che per la sceneggiatura si è avvalsa della collaborazione della scrittrice rosetana Emanuela Faiazza.

Il lavoro è stato prodotto dall’associazione Officin Art in, la FederArte Rom, la Federazione Rom e Sinti. Protagonisti della storia un anziano signore e un bambino interpretati rispettivamente da Beppe Chierici, attore di grandissima esperienza internazionale (La duchessa di Langeais, Il camorrista, il tempo delle mele e molte altre partecipazioni soprattutto nel cinema francese) e il giovanissimo David Di Sabatino per la prima volta sullo schermo.

Esperta traduttrice, più volte assistente e aiuto regista, per la Fasciocco, laureata al Dams di Bologna e con esperienze di studio e lavoro a Parigi e a Londra, questa è la prima importante prova di regia, a cui arriva dopo un lungo lavoro di scrittura e di preparazione durato diversi mesi. Numerosi giovanissimi esperti compongono la troupe: Gianni Chiarini alla fotografia, Serena Alfieri organizzatrice generale e Silvia Stellabbotte alla scenografia. La colonna sonora è del musicista abruzzese di origine Rom, Santino Spinelli.

 

"Il giro in giostra per Carlo
è una sorta di ricongiungimento
con la sua vita precedente ma soprattutto con
la famiglia che anni fa lo ha salvato"

 

 

A Notaresco si festeggia San Rocco e sono arrivate le giostre.. Il fabbro del paese, un tipo molto burbero e schivo, è stranamente attratto da questa famiglia di giostrai e fà conoscenza con il loro unico figlioletto. Dopo averli aiutati a riparare un battente di ferro dell'altalena volante, racconta al capofamiglia, nella sua lingua, il romanì, che tanto tempo fa, partito in guerra in Jugoslavia e viste le atrocità sul campo di battaglia decise di abbandonare l’esercito. Così fuggiasco in terra straniera, fu accolto da una famiglia di giostrai che gli insegno il mestiere del fabbro. Il giro in giostra finale per il vecchio fabbro è una sorta di ricongiungimento con quella vita itinerante ma soprattutto con la famiglia che anni fa l’ha salvato.

 

 

archiviato sotto: ,
Ricerca
Cerca nei contenuti

Cerca persone e servizi