Tu sei qui: Home Eventi Spazio Tre. XXIII edizione "Scena d'autunno". Pulcinella e compagnia bella
Azioni sul documento

Pulcinella e compagnia bella

creato da Volontari Servizio Civile
Info
pubblicato 27/10/2017 09:54

Divagazioni recitate su vita, morte e miracoli delle maschere della commedia dell’arte conferenza Spettacolo di e con Francesco Facciolli

Data (Europe/Rome / UTC100)
Dove Spazio Tre teatro
Aggiungi evento al calendario iCal

“I Comici dell’Arte hanno consegnato alla storia del teatro il loro fermento e un genere creativo che non trova riscontro in altre forme teatrali: un genere trasgressivo,liberatorio, in cui la comicità, l’ilarità, il sarcasmo, lo sberleffo, l’ironia sono il pane che alimenta lo spettatore.

I Comici dell’Arte hanno cambiato il rapporto tra attore e spettatore, arricchendolo e facendo riscoprire la differenza tra esserci e partecipare”.Mario Mattia Giorgetti, le maschere sono la rappresentazione del comico, del ridicolo, del grottesco, della vita. Stanno terra terra, radono quasi il suolo: più del cervello consultano lo stomaco,e più dei ragionamenti adoperano le mani e le gambe.Le loro ispirazioni sono tratte dalla vita, dalla natura: dissensi di famiglia, discordie tra cittadini, scandali, fatti di cronaca, scherzi, buffonerie, allusioni poetiche,riempiono lo scenario facendo della Commedia dell' Arte la più viva ed energica forma di rappresentazione teatrale.Il magnifico con il suo Zanni, le servette e gli Amorosi, Arlecchino e il Dottore fino al metamorfico Pulcinella: questa la “Compagnia bella” che questa conferenza-spettacolo presenta in un viaggio comico e poetico, ma rigoroso e documentato tra le maschere della Commedia dell'Arte.

Uno spettacolo che è anche una conferenza, una conferenza che è anche spettacolo o forse nessuno dei due. Da antichi canovacci, a testi scritti, fino ad esilaranti improvvisazioni lo spettatore si trova catapultato in un immaginario nel quale smette il suo ruolo passivo ed entra attivamente a far parte del mondo delle maschere dove niente è definito, nulla è fisso e l’improvvisazione e la partecipazione ogni volta determinano nuovi scenari ed imprevedibili soluzioni.Tenetevi forte allora...si parte.Francesco Facciolli.

Ricerca
Cerca nei contenuti

Cerca persone e servizi