Tu sei qui: Home Sala Stampa “Nuovo” corso al Convitto “Delfico”: questa mattina Di Sabatino ha incontrato i dipendenti. Si è insediato Piero Natale quale rappresentante della Provincia in seno al consiglio di amministrazione.
Azioni sul documento

“Nuovo” corso al Convitto “Delfico”: questa mattina Di Sabatino ha incontrato i dipendenti. Si è insediato Piero Natale quale rappresentante della Provincia in seno al consiglio di amministrazione.

creato da Ufficio Stampa
Info
pubblicato 14/02/2018 15:10

 

 

Teramo 14 febbraio 2017. Accompagnati dalla dirigente scolastica, Loredana Di Giampaolo, questa mattina, il presidente Renzo Di Sabatino e Piero Natale, quest’ultimo nominato dalla Provincia in seno al Consiglio di amministrazione del Convitto nazionale “Delfico”, hanno visitato la struttura di Piazza Dante e incontrato i dipendenti.

 

 

Com’è noto, dopo anni di incertezza, caratterizzati da una gestione “condominiale” non priva di difficoltà, la Provincia, qualche mese fa, ha sottoscritto la convenzione con la quale si fa carico della gestione dell’intero immobile anche se ne possiede solo il 33%; il resto è proprietà del Convitto.

Nel corso dei decenni sono mutate molte delle condizioni economiche e sociali che facevano da presupposto ai Convitti nazionali; la Provincia non ha mai ricevuto trasferimenti finanziari ad esso riferibili e le rette non sono sufficienti per gli investimenti di manutenzione straordinaria.

Oggi, grazie alla convenzione, questi oneri sono a carico dell’ente e questa mattina, Di Sabatino, ha illustrato i numerosi progetti di adeguamento (circa 6 milioni di euro di lavori per l’intero stibile) e fra questi quello più significativo, quello cioè che riguarda il recupero dell’ultimo piano e la sistemazione del tetto. “Dovrebbero partire entro l’estate – ha dichiarato il Presidente – e ci vorranno dai tre ai sei mesi ma dopo avremo una struttura che potrà dispiegare al meglio le sue potenzialità, in grado di ampliare la sua offerta convittuale”. Unica struttura nel suo genere in città (ospita anche una scuola elementare a tempo pieno), collocata nel centro storico,  fra Convitto e Liceo Classico ospita oltre mille persone  se contiamo gli studenti, i docenti e gli operatori. “Al momento ci sono duecento semiconvittori e sessanta studenti che rimangono anche per la notte – ha chiosato Di Sabatino – vorremmo farla diventare una struttura di riferimento per tutta la provincia considerata sia l’offerta formativa del Delfico che il servizio mensa, doposcuola e alloggio”.

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

3.0