Tu sei qui: Home Sala Stampa Centro antiviolenza La Fenice: la Provincia riprende la gestione
Azioni sul documento

Centro antiviolenza La Fenice: la Provincia riprende la gestione

creato da Ufficio Stampa
Info
ultima modifica 11/04/2017 16:15

Presentato progetto di finanziamento alla Fondazione Tercas, ora si lavora per intercettare bandi regionali o nazionali

Teramo 11 aprile 2017. Il centro antiviolenza La Fenice torna ad essere gestito direttamente dalla Provincia – dopo un periodo di affidamento all’associazione On the Road - che nei giorni scorsi ha bandito un avviso pubblico per la scelta delle professioniste specializzate in materia (consulente legale, assistente sociale, psicologa).

“Una scelta dettata dalla necessità di razionalizzare l’utilizzo delle risorse ma anche dalla volontà, dell’ente e mio personale, di seguire da vicino e con impegno rinnovato un servizio ad alto valore aggiunto per le donne, con un’utenza, purtroppo crescente – dichiara la consigliera provinciale delegata alle Pari Opportunità, Federica Vasanella - abbiamo presentato una richiesta di finanziamento alla Fondazione Tercas e ci auguriamo che venga accolta ma stiamo valutando anche altre fonti di finanziamento per potenziare l’accoglienza e i servizi del Centro”.

Attualmente La Fenice è collocata al primo piano del palazzo della Provincia di Piazza Garibaldi (ex Medio Credito): è raggiungibile al telefono allo 0861.029009 oppure attraverso il numero verde nazionale 1522.

Oltre che a Teramo (aperto il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18 e il mercoledì e il sabato dalle 9-12) il Centro ha due sportelli territoriali: a Pineto (viale Mazzini angolo Piazza G. Fava) aperto il lunedì dalle 14 alle 17.30; a Martinsicuro (via Cesare Battisti 31) il giovedì dalle 9.30 alle 12.30.

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

3.0
Ricerca
Cerca nei contenuti

Cerca persone e servizi