Tu sei qui: Home Sala Stampa Entra nel vivo il percorso di rilancio della Val Vibrata.
Azioni sul documento

Entra nel vivo il percorso di rilancio della Val Vibrata.

creato da Volontari Servizio Civile
Info
pubblicato 03/10/2017 08:24

È previsto per domani, 4 ottobre 2017, a Villa Corallo, alle ore 18.00, in Via Metella Nuova, 37 a Sant'Omero (TE) un incontro pubblico con Invitalia ed i rappresentanti istituzionali degli enti coinvolti.

Si tratta della chiusura del primo tratto di un percorso e dell’inizio della fase operativa.

L’occasione sarà utile per specificare nel dettaglio il Programma di rilancio, frutto del combinato disposto tra le risorse assegnate dal Ministero e gli strumenti agevolativi messi in campo dalla Regione Abruzzo (Sviluppo occupazione e produttivo in aree colpite da crisi diffusa (Por Fesr 2014/2020) – Sostegno al capitale umano (Por Fse 2014/20)).

Tra i relatori, saranno presenti:

  • Giovanni Lolli, vicepresidente della Regione Abruzzo;
  • Renzo Di Sabatino, presidente della Provincia di Teramo;
  • Gloriano Lanciotti, presidente Camera di Commercio,
  • Dino Pepe, assessore Regione Abruzzo

 

Parteciperà il presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso.
Condurrà il giornalista RAI Antimo Amore.

Il presidente Di Sabatino rimarca l'importante occasione da cogliere per il territorio della Vibrata: “Inizia un percorso che, anche grazie all’animazione territoriale compiuta dagli enti locali in collaborazione con Invitalia, troverà preparati gli imprenditori che vogliono cogliere questa opportunità. L’importante è che ci siano i progetti e che le proposte siano congruenti con gli indicatori e gli obiettivi previsti dall’avviso: dalla rioccupazione, all’innovazione di prodotto e processo, alla riqualificazione ambientale. E’ già possibile consultare la modulista. A questi fondi si aggiungono quelli della Regione Abruzzo, 7 milioni e 750 mila euro per le Politiche del lavoro, 5 milioni per gli interventi de minimis (progetti sono il milione e mezzo di euro ndr) e 2 milioni quale importo jolly che la Regione vuole accantonare, prioritariamente, per andare a implementare i fondi della 181 se fosse necessario ma che comunque sono destinati a interventi per questa area”.

archiviato sotto:

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

1.5
Ricerca
Cerca nei contenuti

Cerca persone e servizi