Tu sei qui: Home Lavoro Collocamento Mirato Legge 68/99 - Collocamento Obbligatorio
Azioni sul documento

Legge 68/99 - Collocamento Obbligatorio

creato da Lavoro e Formazione - B8 - Collocamento Mirato
Info
ultima modifica 16/01/2009 12:04

Incentivi alle assunzioni lavoratori disabili

La legge 68/99  prevede delle forme di agevolazioni rivolte ai datori di lavoro che procedono all'assunzione di persone disabili ; queste sono finanziate da un apposito Fondo per il diritto al lavoro dei disabili, istituito presso il Ministero del Lavoro. Ogni anno il Ministero procede alla ripartizione delle risorse del fondo alle Regioni , le quali procedono ad una ulteriore ripartizione alle Provincie.

 L'art. 1, comma 37 della legge 24 dicembre 2007, n.247, ha modificato la disciplina delle agevolazioni erogabili sul Fondo Nazionale per il diritto al lavoro dei disabili (art. 13

L 68/99), sostituendo, dal 1 gennaio 2008,   la fiscalizzazione totale o parziale della contribuzione con  un contributo all'assunzione calcolato in misura percentuale sul costo salariale annuo.
I datori di lavoro privati (compresi i datori di lavoro non soggetti ad obbligo di assunzione) , possono presentare domanda di contributo ai sensi

 dell'art. 13 Legge 68/99:
A)    per l'assunzione a tempo indeterminato di persone con disabilità assunte nell'ambito delle convenzioni di cui all'art.11  della legge 68/99 stipulate tra Provincia di Teramo e datore di lavoro per la programmazione degli inserimenti lavorativi (L. 68/99, art. 13 lettere a) o b))

  • In misura non superiore al 60 per cento del costo salariale, per ogni lavoratore disabile che abbia una riduzione della capacità lavorativa superiore al 79 per cento o minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n. 915, e successive modificazioni, ovvero con handicap intellettivo e psichico, indipendentemente dalle percentuali di invalidità (L. 68/99, art. 13 lettera a)

Rietrano inoltre le sottoindicate categorie il cui grado di inabilità non è percentualizzato:

Persone sordomute (si intendono per sordomuti coloro che sono colpiti da sordità dalla nascita o prima dell'apprendimento della lingua parlata)

Persone non vedenti (si intendono per non vedenti coloro che sono colpiti da cecità assoluta o hanno un residuo visivo non superiore ad un decimo ad entrambi gli occhi, con eventuale correzione)

(L'art.1, co.37 della l. 247/07 ha eliminato la fiscalizzazione totale per un massimo di 8 anni dei contributi assistenziali e previdenziali)

  • In misura non superiore al 25 per cento del costo salariale, per ogni lavoratore disabile che abbia una riduzione della capacità lavorativa compresa tra il 67 per cento e il 79 per cento o minorazioni ascritte dalla quarta alla sesta categoria di cui alle tabelle citate (L. 68/99, art. 13 lettera b))

(L'art.1, co.37 della l. 247/07 ha eliminato la fiscalizzazione al 50% per un massimo di 5 anni dei contributi assistenziali e previdenziali)

B)            per il rimborso forfettario parziale delle spese necessarie alla trasformazione del posto di lavoro per renderlo adeguato alle possibilità operative dei disabili con riduzione della capacità lavorativa superiore al 50 per cento o per l'apprestamento di tecnologie di telelavoro ovvero per la rimozione delle barriere architettoniche che limitano in qualsiasi modo l'integrazione lavorativa del disabile (L. 68/99, art. 13 lettera d).

 Possono essere ammesse ai contributi di cui sopra le assunzioni a tempo indeterminato.

La richiesta alle agevolazioni deve essere presentata , al Servizio Collocamento Obbligatorio, subito dopo l'avvenuta assunzione e comunque entro il termine ultimo del 20 gennaio dell'anno successivo all'assunzione.   

 La domanda , per ogni singola assunzione, deve essere presentata una sola volta  mentre dovrà essere trasmessa ogni anno la comunicazione degli oneri effettivamente sostenuti e di cui si richiede il rimborso.

(Il vecchio testo dell'art.13, L.68/99 parlava di fiscalizzazione totale per un massimo di 8 anni o parziale per un massimo di 5 anni; ora si parla di percentuale sul costo salariale  ma la norma non prevede limiti temporali)

 Le domande potranno essere inoltrate al numero di fax: 0861/249268 o consegnate a mano o spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento alla Provincia di Teramo - Settore Politiche del Lavoro - Collocamento Obbligatorio- Via Taraschi,9 -64100 Teramo -

Info:Sig. Amina D'Incecco - Ufficio Collocamento Obbligatorio - Servizio alle Imprese - Via Taraschi,9 - Teramo - Telef. 0861/249278 - 

 

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

1.5
Nessuna valutazione inserita