Tu sei qui: Home Lavoro EURES Servizio Volontario Europeo (SVE)
Azioni sul documento

Servizio Volontario Europeo (SVE)

creato da C.I.O. Giulianova
Info
ultima modifica 29/07/2013 11:35

Programma "Gioventù in azione"

Il Servizio Volontario Europeo (SVE) costituisce l' Azione 2 del Programma Gioventù in Azione 2007-2013 della Commissione Europea - Direzione Generale Istruzione e Cultura, che promuove l'educazione non formale, i progetti europei di mobilità giovanile internazionale, di gruppo e individuale, attraverso gli scambi e le attività di volontariato all'estero, l'apprendimento interculturale e le iniziative dei giovani di età compresa tra i 13 e i 30 anni. In Italia è attuato dalla Agenzia Nazionale per i Giovani.

 

Cos'è lo SVE?
Il Servizio Volontario Europeo propone una particolare esperienza di formazione a tutti i giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, in uno Stato estero all'esterno e all'interno dell'Unione Europea. Durante un periodo compreso tra i 6 e i 12 mesi i partecipanti avranno l'occasione di conoscere meglio un altro Paese, un'altra cultura, un'altra lingua, partecipando alla realizzazione di un progetto utile alla collettività in specifiche iniziative a carattere locale.

Contestualmente potranno migliorare il proprio bagaglio di esperienze personali e culturali e maturare allo stesso tempo un'esperienza preziosa per migliorare o definire il proprio futuro professionale.

Farlo all'estero rappresenta quindi un'ulteriore opportunità perchè consente ai ragazzi di spostarsi da casa, conoscere altre realtà, aiutare anche chi è lontano. Il servizio di volontariato europeo, promosso dall'Unione Europea, offre quindi diverse prospettive ai ragazzi, favorendo l'interscambio e la solidarietà, rinforzando la coesione sociale e promuovendo la partecipazione attiva dei giovani.

 

Chi può partecipare?

Il programma è aperto a tutti i giovani tra i 18 e i 30 anni che risiedono in Italia, ma ci sono casi in cui è possibile partecipare a 16  anni compiuti. Non è obbligatoria la cittadinanza di uno degli Stati membri, ma in caso di residenza concessa in seguito a un contratto regolare di lavoro bisogna fare attenzione che il permesso di soggiorno non scada prima del rientro in Italia del volontario.

 

In quali Paesi?

  • Nei 27 Paesi dell'Unione Europea
  • In Turchia, Paese candidato all'adesione
  • In Islanda, Norvegia e Liechtenstein che fanno parte dello Spazio Economico Europeo
  • Nei 23 Paesi partner dell'UE: Albania, Bosnia Erzegovina, Croazia, Ex Repubblica Iugoslavia di Macedonia (FYROM), Montenegro, Serbia, Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Federazione Russa, Georgia, Moldova, Ucraina, Algeria, Autorità Palestinese, Egitto, Giordania, Israele, Libano, Marocco, Siria, Tunisia.

Esiste anche un numero di progetti nei Paesi Terzi (Asia, Africa, America Latina).

 

Bisogna conoscere la lingua del Paese?

Per partecipare, in linea generale, non sono richiestititoli di studiocompetenze particolari, ma queste possono essere espressamente richiesti dalla struttura ospitante magari per la particolare natura dell'incarico. Viene assicurato un corso di lingua nel Paese in cui si sceglie di andare per permettere al volontario un livello accettabile di integrazione.

 

Il corso di lingua è obbligatorio?

Offrire al volontario il modo di apprendere la lingua è una parte integrante del programma dello SVE. Un corso di lingua dovrebbe mettere il volontario in grado di espletare in modo efficace i suoi compiti, ma esso può essere garantito anche attraverso metodi di apprendimento informali.

 

Quanto dura lo SVE?

I progetti si sviluppano su un periodo che va dai 2 ai 12 mesi. Esistono progetti di durata inferiore rivolti a persone disabili o che provengono da realtà svantaggiate.

 

Quanto costa partecipare?

Nulla. E' prevista dalla Commissione Europea la copertura delle spese di viaggio a/r, le spese di vitto e alloggio, dei trasporti locali, dell'assicurazione, della formazione linguistica. Ai volontari è assicurata anche un'indennità mensile la cui entità varia da Paese a Paese in base al costo della vita.

 

Come si diventa Volontario europeo?

I soggetti coinvolti nello SVE sono tre:

  • L'Ente d'Invio, ha il compito di fornire al volontario una preparazione sociolinguistica, di fornirgli l'assicurazione, di tenere i contatti con l'organizzazione di accoglienza ed il volontario anche dopo la partenza, di sostenere, con l'aiuto del finanziamento comunitario, i costi del viaggio o eventuali spese eccezionali.
  • L'Ente di Accoglienza, ha il compito di preparare all'esperienza il volontario attraverso un corso di formazione linguistica-culturale, di seguirlo nel progetto mediante l'affiancamento di un tutore, di garantirgli vitto, alloggio e un pocket-money mensile.
  • Il Volontario, ha il compito di rispettare gli accordi presi con le due organizzazioni, di partecipare alla formazione e di rispettare quanto è stato stabilito nel contratto tra i partner.

Per prima cosa, quindi, occorre mettersi in contatto con un'organizzazione di invio. Con l'aiuto di un'associazione (ma anche da soli) potrete consultare la banca dati delle organizzazioni accreditate ad ospitare volontari europei, disponibile su Internet al link: http://ec.europa.eu/youth/evs/aod/hei_en.cfm dove troverete informazioni dettagliate su tutti i progetti disponibili, le destinazioni, gli ambiti lavorativi, ecc. (N.B. basta selezionare alla voce Country il paese prescelto e alla voce Type of accreditation: host organisation, ossia l'Ente di accoglienza e poi lanciare la ricerca).

Trovato un progetto adatto alle vostre esigenze, l'organizzazione di invio si mette in contatto con l'organizzazione di accoglienza presentando la scheda e la richiesta del volontario per lo SVE. Se il progetto scelto dispone di posti liberi le due organizzazioni presentano alle rispettive Agenzie Nazionali la "manifestazione d'interesse".

 

Chi contattare se vuoi partire?

  • Centro Informa Giovani - Punto Europe Direct del Comune di Roseto degli Abruzzi

Via Nazionale, 250 - 64026 Roseto degli Abruzzi

Tel. 085.89453657 - 085.89453659 - 085.89453658

Fax. 085.8930482

e.mail: ig@roseto.org - puntoeuropedirect@roseto.org

web site: www.comune.roseto.te.it/ped

 

 

 

 

 

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

2.04
Ricerca
Cerca nei contenuti

Cerca persone e servizi